Le tre rose di Eva 3: streaming video terza puntata del 1 aprile 2015

0

Le tre rose di Eva 3 terza puntata

Su Canale 5 ieri sera, mercoledì 1 aprile 2015, è andata in onda la terza puntata de Le tre rose di Eva 3. Qui sotto trovate il riassunto. RIVEDI L’EPISODIO IN STREAMING.

Anche grazie all’aiuto di Ruggero, Alessandro riesce a salvare Aurora. Nuovamente insieme, i due fanno ritorno dalla piccola Eva. Tornata a Primaluce, Aurora scopre che una ragazza appartenente alla famiglia Gori è morta. Successivamente rivela al carabiniere che qualcuno l’ha aiutata quando si trovava imprigionata, passandole della frutta dalle grate.

Livia, nel frattempo, è costretta a lasciare il nascondiglio procuratole da Veronica. Quest’ultima, spinge la madre superiora giù dalle scale. La donna sopravvive alla caduta e rivela al Vescovo che è stata proprio la novizia a spingerla. Veronica viene severamente punita.

Edoardo cerca di avvicinare Aurora, ma lei lo respinge. Successivamente Aurora decide di dare un’altra possibilità ad Alessandro, mentre Edoardo comincia a fidarsi di Isabella. La ragazza gli racconta che prima di perdere la memoria si occupava di recupero crediti. I due decidono di partire insieme.

Massimo si reca da Tessa portandole un regalo di Ruggero: un bellissimo abito, che lui spera lei accetti di indossare per una cena a villa Camerana. Tessa, felice, accetta.

Edoardo, tormentato dagli incubi per quanto accaduto ad Aurora, decide di tornare a Villalba per rivolgersi al dottor Maniero affinché lo aiuti a ricordare quello che è successo. Isabella non sembra affatto d’accordo, prima lo butta in acqua, ma poi decide di andare a riprenderlo e riportalo indietro.

Nel frattempo fa la comparsa un misterioso bambino. Davide, questo il nome del piccolo, non parla. Aurora crede che sia lui a darle la frutta quando si trovava imprigionata ed è altre sì convinta che sia un Gori. Per questa ragione chiede l’esame del DNA.

Davide viene dato momentaneamente in affidamento al convento dove si trova Veronica. Aurora vuole ottenere l’affidamento del bambino, prima si reca dal Vescovo e poi da suo padre. E proprio lì incontra Viola, appena uscita di galera.

Aurora decide di trasferirsi con Alessandro a Pietrarossa, non prima di aver bruciato tutto ciò che apparteneva a sua madre e a Veronica. Edoardo, nel frattempo, comincia ad avere dei ricordi sul piccolo Davide e per questa ragione decide di andarlo a trovare in convento. Ma davanti al bimbo, che si dimostra sempre più strano, comincia a sentirsi male. La sera stessa, Davide disegna un pentacolo per terra, vi posiziona vicino delle candele e ci si siede dentro.

Alessandro, infine, informa Aurora di quanto scoperto da Antonio. Il test del DNA su Davide, ha confermato che il bambino è un Gori.

LASCIA UN COMMENTO