Amici 2015: La Berté contro Briga: ” Sei convinto di essere un rapper ma non lo sei”

0

Amici 2015 Berté contro Briga

Su Canale 5 ieri sera è andata in onda la seconda puntata del Serale di Amici 2015. Le anticipazioni in rete ci avevano rivelato con una settimana di anticipo, purtroppo, l’eliminato della serata, il ballerino Michele della Squadra dei Blu. La serata è stata caratterizzata da un’inatteso scontro dialettico tra Loredana Berté da una parte, Mattia Briga e l’inseparabile Emma dall’altra.

Il pubblico, almeno inizialmente, non ha gradito l’avvicendamento in giuria, con l’uscita di scena di Renato Zero. Ma Loredana Berté si è rivelata una delle protagoniste della serata. Le sue critiche all’indirizzo di Mattia Briga hanno scatenato i detrattori del cantante della squadra dei Bianchi.

Emma, tanto per cambiare, ha scelto il suo prediletto per l’esibizione in coppia. La loro performance non è stata un granché e al termine della prova, Loredana Berté c’è è andata giù piuttosto pesante, definendo Mattia Briga uno che si crede di essere un rapper quando non lo è un figlio di papà che sembra essere arrivato per caso ad onorarci della sua presenza.

Critiche rinnovate subito dopo l’inedito Sei di mattina, secondo Loredana Berté Briga non è un poeta, ma uno che fa cantilene invece che canzoni. La Berté ha dimostrato comunque di non essere prevenuta nei confronti del rapper, quando ha premiato il suo duetto con Tiziano Ferro, come sempre bravissimo quando si tratta di valorizzare il talento dei giovani.

La complicità tra Emma e Mattia Briga è stata ironicamente sottolineata anche da Paolo Bonolis, il conduttore ha pronosticato che prima della fine del Serale i due faranno l’amore. Ecco, magari non sul palco. Battute a parte, Mattia Briga non era un mostro di simpatia già prima, Emma sta contribuendo non poco a renderlo ancora più antipatico. Un peccato perché il talento c’è. Un minimo di supponenza in meno sarebbe chiedere troppo.

LASCIA UN COMMENTO