Il Segreto, streaming video puntata di giovedì 25 giugno 2015

1

Il Segreto puntata 25 giugno 2015L’appuntamento con la seconda stagione de Il Segreto si rinnova anche oggi, giovedì 25 giugno 2015, subito dopo la nuova soap Una Vita, ovviamente sempre su Canale 5. La notizia più sconvolgente riguarda Maria. La giovane, infatti, aspetta un figlio da Gonzalo. Per i due innamorati, adesso, la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente. Al centro della trama anche Ricardo. Il marito ricattatore di Candela sta per fare i conti con Tristan. Qui sotto trovate la trama della puntata di oggi. Appena disponibile in rete, ad integrazione dell’articolo, inseriremo anche il link per rivedere l’episodio in streaming grazie a Video Mediaset. Tornate a trovarci. RIVEDI LA PUNTATA.

Il Segreto trama puntata di oggi: giovedì 25 giugno 2015

Tristan, finalmente, affronta Ricardo. Fernando, nel frattempo, ha accettato di sottoporsi alla terapia del dottor Valentin. Maria ed Aurora lo assistono. Il giovane Mesia, esattamente come Soledad, è furioso nei confronti di Don Anselmo, reo di aver accolto in casa sua Olmo. Donna Francisca, tuttavia, non sembra avere intenzione di prendere provvedimenti a riguardo.

Anibal teme che Paula possa confessare la verità ad Isidro. Quintina, intanto, cerca di far riappacificare Hipolito e Pedro, ma inutilmente. Ricardo lascia l’abitazione di Candela e si trasferisce in locanda. Maria, nel frattempo, scopre di essere incinta.

Mentre Pedro ed Hipolito sembrano trovare un accordo, Don Ansemo ha deciso di assumersi la responsabilità legale di Omo, nonostante il parete contrario di tutti. Soledad è molto spaventata. La paura della ragazza si trasforma in terrore quando Olmo esce dalla canonica e fa perdere le sue tracce. Fernando continua a fare ostruzionismo alle cure del medico e si rifiuta di sottoporsi alle sedute di fisioterapia. Candela e Tristan, infine, si recano in banca per parlare con il direttore. Ricardo, di nascosto, ascolta la loro conversazione.

loading...

1 commento

LASCIA UN COMMENTO