Tu Si Que Vales 2015: Chantal Lee Rose, la drag queen americana? (VIDEO)

0

Tu Si Que Vales 2015: Chantal Lee RoseTu Si Que Vales 2015: Chantal Lee Rose la drag queen che finge di essere americana

Ieri sera, sabato 26 settembre 2015, su Canale 5 è andata in onda il terzo appuntamento con la nuova stagione di Tu sì quel vales, il talent show condotto da Belen Rodriguez e Francesco Sole, con la fondamentale partecipazione, in qualità di giudici di Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerby e a rappresentare la giuria popolare Mara Venier.

Tu Si Que Vales 2015: Chantal Lee Rose canta New York New York

Il momento clou della terza puntata di Tu sì que vales ce lo ha regalato una Drag Queen di nome Chantal Lee Rose. Ha 45, sostiene di arrivare dal lontano New Jersey. Non parla benissimo l’italiano, ma lo comprende perfettamente, essendo per metà italiana e per l’altra metà americana. Chantal Lee Rose canta “New York New York” e la sua esibizione raccoglie il gradimento dei giudici e del pubblico.

Tu Si Que Vales 2015: Chantal Lee Rose ammette di non essere americana

Prima di passare alle votazioni, però, Belen Rodriguez desidera mandare in onda due contributi audio. Il primo è un brano “La costruzione di un amore” cantato in perfetto italiano da Chantal. Il secondo è una telefonata in cui si sente la Drag Queen parlare la nostra lingua in maniera fluente. A quel punto Chantal non può più mentire ed è costretta ad ammettere il piccolo inganno. Spiega che in passato ha sostenuto tanti provini, ma ha ricevuto sempre delle porte in faccia. Fingendo di arrivare dal lontano New Jersey sperava di attirare maggiormente l’attenzione.

Tu Si Que Vales 2015: Chantal Lee Rose promossa dai giuidci

I tre giudici si sono comunque rivelati molto comprensivi con Chantal Lee Rose e nonostante la piccola bugia raccontata, hanno comunque deciso di premiare la sua esibizione. Gerry Scotti ha commentato: “conosco gente che ha preso ben altre scorciatoie per farsi largo nel mondo dello spettacolo“. Chissà a chi si stava riferendo lo zio Gerry…

loading...

LASCIA UN COMMENTO