Pechino Express puntata 5 ottobre 2015: streaming video sesta tappa

0

Pechino Express puntata 5 ottobre 2015La sesta puntata di Pechino Express 2015 andata in onda su RAI Due

Ieri sera, lunedì 5 ottobre 2015, è andata in onda la sesta puntata di Pechino Express 2015. Dal deserto di Sechura i concorrenti rimasti in gara sono approdati al sito archeologico di Nazca. In quest’area carica di storia e di mistero l’affiatamento delle coppie è stato messo a dura prova. Al termine dell’artico, appena disponile in rete, il video in streaming della sesta puntata.

Pechino Express puntata 5 ottobre 2015: vincono gli Artisti, 

318 km percorsi in tutto, al termine dei quali sono stati gli Artisti ad arrivare per primi al traguardo. Piccola rivincita per Paola Barale sulla sorte avversa, come certamente ricorderete, infatti, nella scorsa puntata la showgirl era stata costretta a separarsi da Luca Tommasini, vittima di un brutto infortunio alla caviglia.

Pechino Express puntata 5 ottobre 2015: gli Stellati eliminati

Gli artisti hanno deciso di eliminare gli Stellati e la busta nera di Pechino Express non li ha salvati. A malincuore siamo stato così costretti a dire addio Philippe Léveillé e Ciccio Sultano. Una menzione doverosa per quest’ultimo, che si è rivelato senz’altro una delle sorprese più lite di Pechino Express 2015.

Pechino Express puntata 5 ottobre 2015: il ritorno di Eva Grimaldi

E a proposito di gradite sorprese, ieri sera abbiamo salutato il ritorno di Eva Grimaldi. Definita da Costantino Della Gherardesca la concorrente più competitiva della storia di Pechino Express, assegnata alla coppia de Fratelli, Eva si è rivelato il solito fiume in piena ed in una sola puntata ci ha fatto divertire più di tutti gli altri concorrenti messi insieme nelle precedenti tappe.

Pechino Express puntata 5 ottobre 2015: Le più antipatiche di sempre

Chiudiamo con una riflessione sulle Persiane. Raramente una coppia ha raggiunto i loro livelli di antipatia. La mamma tratta la figlia come uno zerbino, eppure le due non mollano e la sensazione è che dovremo sopportarle ancora per un po’.

LASCIA UN COMMENTO