Striscia la Notizia: insegnanti sfruttati e sottopagati nelle scuole paritarie (video)

2

Striscia la Notizia: insegnanti sfruttati Pur di lavorare, giovani insegnanti alla ricerca di un’occupazione sono costretti ad accettare proposte indecenti. Il servizio di Luca Abete a Striscia la Notizia

Per molti insegnati alla ricerca di un’occupazione, trovare lavoro oggigiorno può rivelarsi un’impresa al limite dell’impossibile. E chi lo trova, secondo voi, riesce a percepire la giusta retribuzione? La domanda se l’è posta Luca Abete di Striscia la Notizia, che ieri sera ci ha parlato di giovani insegnanti sfruttati e sotto pagati. GUARDA IL SERVIZIO.

Una segnalatrice ha rivelato all’inviato di Striscia la Notizia di aver ricevuto una vera e propria proposta indecente. Ci sono delle scuole paritarie, infatti, che si approfittano della situazione per offrire contratti di lavoro con retribuzioni da terzo mondo: meno di 70 centesimi all’ora.

Avete capito bene, siamo in Italia eppure i giovani laureati del nostro paese spesso si vedono costretti ad accettare proposte lavorative da 150 euro al mese o poco più. Questo per la necessità di scalare le graudatorie e sperare di ottenere in futuro un’occupazione in pianta stabile.

Luca Abete ha deciso di spedire una complice da una scuola paritaria segnalata a Striscia la Notizia e le denunce si sono rivelate assolutamente fondate. L’inviato ha deciso di chiedere lumi direttamente alla responsabile, la quale, arrampicandosi sugli specchi, ha cercato di negare persino l’evidenza.

loading...

2 COMMENTI

  1. La responsabile, tra l’altro assunta come bidella part time, si è anche appropriata indebitamente della malattia di alcuni dipendenti oltre a non aver corrisposto gli stipendi

LASCIA UN COMMENTO