(VIDEO) Striscia, Tapiro d’oro a Sarri per aver dato del “frocio” a Mancini

0

Striscia, la consegna del Tapiro d’oro a Maurizio Sarri per aver dato del “frocio” e del “finocchio” a Roberto Mancini

Con un giorno di ritardo rispetto alle previsioni, ieri sera a Striscia la Notizia è andata in scena le consegna del Tapiro d’oro da parte di Valerio Stafffelli a Maurizio Sarri. Con il suo Napoli in vetta alla classifica, l’ex allenatore dell’Empoli avrebbe ben poco di cui essere attariprato ed invece Sarri ci ha messo molto del suo per rovinare, almeno in parte, il magic moment che sta vivendo insieme a tutta la città e a suoi tifosi. GUARDA IL SERVIZIO.

Il fattaccio è accaduto al termine della sfida di Coppa Italia tra Napoli ed Inter, match vinto dai nerazzurri per 2 a 0 e che in virtù di questo risultato hanno eliminato i padroni di casa dalla Competizione. Nei minuti di recupero, quando ormai le speranze di rimonta erano ridotte al lumicino per il Napoli, Maurizio Sarri se l’è presa con Roberto Mancini, impegnato in una discussione col quarto uomo, dandogli del “frocio” e del “finocchio“.

Il tecnico dell’Inter ha reagito di stizza e dopo aver chiesto conto al collega di tali offese, ha voluto manifestare tutto il suo disagio anche davanti alle telecamere. Sarri nel frattempo aveva chiesto scusa, ma quando c’è di mezzo l’omofobia e il razzismo è difficile contenete le polemiche, che infatti sono andate avanti sino ad oggi.

Ieri Maurizio Sarri, davanti alle telecamere di Striscia la Notizia, si è nuovamente scusato, precisando di non essere assolutamente omofobo e di avere avuto due amici gay, purtroppo scomparsi recentemente. Secondo Sarri quella era una discussione nata in campo e che sul rettangolo di gioco sarebbe dovuta finire. Staffelli ha ricordato una conferenza con protagonista Mancini risalente al 2001, il cui l’allora tecnico della Fiorentina avrebbe dato del finocchio ad un giornalista. In realtà i fatti non andarono in questo modo.

Sarri, comunque, non ha voluto cavalcare la polemica ed anzi, ha sperato che la questione possa essere chiusa al più presto per continuare a pensare al suo Napoli primo in classifica.

LASCIA UN COMMENTO