Rocco Schiavone, troppi punti oscuri nel caso Berguet

0

rocco-schiavone

Rocco Schiavone, in Era di Maggio, prosegue le indagini sul caso Berguet. Riuscirà a risolvere tutti i punti oscuri nella puntata di oggi mercoledì 30 novembre 2016, che andrà in onda alle 21.10 su Rai 2?

RAI 2Rocco Schiavone non si ferma davanti alle apparenze e in Era di Maggio, che andrà in onda alle 21.10 su Rai 2 oggi mercoledì 30 novembre 2016, torna ad indagare sul caso Berguet, apparentemente chiuso nel corso della scorsa puntata.

Ci sono ancora troppi punti oscuri che lo tormentano e troppi misteri da risolvere. Come ad esempio quello che riguarda il mandante del rapimento della giovane Chiara Berguet, che muore assassinato in carcere prima di poter confessare i suoi legami con il crimine organizzato.

Rocco Schiavone, l’arrivo di Adele ad Aosta

Mentre il Vicequestore passa le giornate ad interrogare i detenuti, Adele, la fidanzata del suo migliore amico Sebastiano, lo contatta per chiedergli se può ospitarlo ad Aosta per qualche giorno. Il motivo è che vuole fare ingelosire Sebastiano, visto che negli ultimi tempi sembra che si stia allontanando da lei.

Rocco, non avendo altra scelta, accetta, ma nel frattempo arriva anche la svolta tanto sperata: riesce ad individuare il mandante dell’omicidio nel carcere. Il suo obiettivo ora è quello di mettere le mani sui vertici di un’organizzazione criminale, che con la complicità di alcuni membri della buona società valdostana, sembrano controllare l’economia della regione.

Schiavone riuscirà nel suo intento, ma non farà in tempo a festeggiare, perché una volta tornato a casa, troverà la sua amica storica uccisa con diversi colpi di pistola. Un’ombra del suo passato si è introdotta nella sua abitazione per assassinarlo, ma ha tragidamente sbagliato obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO