Bake Off Italia 2016: a tu per tu con Francesca, la finalista dello show più dolce di Real Time ESCLUSIVO!

0

francesca-bake

Settimana scorsa abbiamo incontrato Francesca Tiranti, la finalista di Bake Off Italia 2016, che ha accettato di raccontarsi a cuore aperto a Tubiamo nonostante i suoi mille impegni. Ecco svelati alcuni dei suoi segreti e la ricetta del mitico ciambellone!

BAKE OFF ITALIA-Qualche giorno fa, passeggiando tra i social network, abbiamo incontrato “virtualmente” Francesca Tiranti, la finalista di Bake Off Italia 2016, che ha accettato di rilasciarci in esclusiva un’intervista in cui non solo ha rivelato alcuni aspetti inediti del suo percorso nello show cooking più dolce di Real Time, ma anche com’è cambiata la sua vita da allora. E non è l’unica novità, perché soltanto per i nostri lettori, ha accettato anche di rivelare la ricetta del mitico ciambellone di nonna Tina!

Amata dal pubblico di Bake Off Italia per il suo carattere spontaneo e genuino, il percorso di Francesca è stato forse uno di quelli più interessanti: partita dal ciambellone, l’abbiamo vista progredire sempre di più nel corso del programma, fino a conquistare diversi grembiuli blu e ad imparare anche ad approcciare le mousse e le torte “non dolci”. Fatta questa piccola premessa, diamo ora spazio a Francesca!

Bake Off Italia 2016, l’intervista di Tubiamo a Francesca Tiranti!

1.Ciao Francesca, innanzitutto ti do il benvenuto su Tubiamo e ti ringrazio per aver accettato il nostro invito. Tanto per iniziare a scaldarci un po’, puoi raccontarci perché hai deciso di partecipare a Bake Off Italia? È stata una tua iniziativa oppure un amico, un parente o un famigliare ti ha spinta a tentare l’avventura? 

In realtà è stato un caso. Era la sera di santo Stefano e io avevo preparato una quantità industriale di biscotti da mangiare con tutta la famiglia. Durante l’ennesimo giro mia zia mi ha guardata e mi ha detto: “Perché non mandi la candidatura a Bake Off Italia?” Io ero un po’ titubante perché non avrei mai immaginato nella mia vita che sarei stata selezionata tra così tante persone, però alla fine l’ho fatto ed ho spedito l’email. L’unica a sapere questa cosa era la mia migliore amica Valentina, infatti quando poi mi hanno chiamata per il casting a casa sono cascati tutti dalle nuvole.

2.Un retroscena molto interessante! Tra l’altro, abbiamo visto la puntata speciale fatta a Napoli, dove hai portato una tua creazione al buio. Puoi dirci che cosa hai provato e raccontarci qualche retroscena, anche divertente, per chi non si trovava sul posto?

Ero agitatissima. Sapevo che era la mia unica occasione per farcela e l’ansia la faceva da padrona. Quando sono stata chiamata per entrare nel tendone per l’assaggio sono anche inciampata su un borsone a terra in mezzo alla folla, ma fortunatamente sono riuscita a salvare la torta. Avrei potuto rompermi una gamba, ma non la torta!

3.Azz, hai evitato un incidente per un soffio allora! E poi? Come sei venuta a sapere di essere stata scelta per partecipare al programma e qual è stata la tua prima reazione?

Sono stata contattata telefonicamente. Ho iniziato ad agitarmi appena ho visto il numero da Milano che mi chiamava. Mi sono detta: se mi stanno richiamando sarà un buon segno no?! E così è stato. Appena attaccato con la redazione ho chiamato subito la mia migliore amica e la mia famiglia. Era completamente impazzita per la felicità. Era la mia occasione per cambiare vita è fare finalmente quello che mi piaceva.

4.Durante quest’edizione di Bake Off Italia hai conquistato tanti grembiuli blu. Ma qual è stato quello che ti ha emozionata di più e perché?

Quello che mi ha emozionata di più è stato il secondo. L’ho ottenuto grazie alla torta canzone dedicata a mia nonna che non c’è più ed essendo stata lei la prima a farmi appassionare alla cucina e ad avermi insegnato a cucinare in primis il mitico ciambellone, non potrebbe essere altrimenti.

5.Un ricordo sicuramente bellissimo e che ti ha dato la giusta carica. Però sappiamo anche che sei una romanista convinta. Se ti capitasse l’occasione di fare una torta di compleanno per Francesco Totti, che cosa gli faresti?

Sicuramente una torta a base di cioccolato. So che il capitano è molto goloso e se mai ne avrò l’occasione dovrei pensarci non poco prima di presentargli la torta perfetta.

francesca-bake-2

6.Dopo la finale di Bake Off Italia 2016, c’è stato qualche cambiamento di rilievo nella tua vita? Se sì, quale?

Ad oggi sono due i cambiamenti più grandi rispetto la mia vita pre-bake off Italia. Il primo, come molti già sanno, è che purtroppo ho perso il lavoro. Il secondo invece è l’affetto che ricevo dalla gente. Essere fermata per ricevere i complimenti è una grandissima soddisfazione. Sapere poi che l’80% dell’Italia tifava per me resterà sempre la mia vittoria più grande.

7.Quello senza ombra di dubbio, anche perché l’affetto delle persone è molto importante. Sempre parlando delle persone e dei fan che ti hanno seguita…abbiamo visto che, anche se sei arrivata al secondo posto, ci sono molti spettatori che vorrebbero avere un tuo libro di ricette. Pensi di farne uno per il prossimo futuro?

È sicuramente nei miei pensieri più imminenti. Lo devo a me e a tutte le migliaia di persone che me l’hanno chiesto. Alcune si sono addirittura offerte di finanziarmi! È bello sapere che la gente ti ama e crede tanto in te.

8.Mmm, noi però siamo anche dei gran curiosoni. Raccontaci un po’ come si svolgeva una giornata tipo a Bake Off Italia e qual è stato il momento più bello e quello più brutto che hai vissuto sotto il tendone

Non posso parlare molto di cose interne al programma, ma posso dire che le giornate sono molto lunghe e stancanti. Oltre allo stress da gara ci sono una serie di tempi televisivi da rispettare ed è molto difficile soprattutto per chi come noi concorrenti non ci è abituato. Ci sono stati tanti momenti belli e brutti all’interno di quel tendone, ma se devo proprio scegliere il più bello è stato senza dubbio quello in cui ho rivisto la mia famiglia al completo insieme a mio nonno e alla mia migliore amica. Il più brutto, invece, resta l’auto eliminazione di Federico. Non solo per l’amicizia che ci lega, ma soprattutto perché è un ragazzo di grande talento e che avrebbe meritato un posto in finale senza alcun dubbio.

9.Cosa ti è rimasto di più nel cuore dell’esperienza milanese, oltre alle torte di Ernst Knam?

Sono banale se dico tutto? Da Bake Off mi porto nel cuore le persone, il vissuto, la crescita.. Sono sempre del parere che esperienze forti come questo programma nel bene o nel male ti cambiano la vita ed io spero che da adesso in poi mi porto tutto il bello che per tanti anni ho solo sognato.

10.No, direi che non sei banale, anche perché immaginiamo che all’interno di queste competizioni, al di là della sfida, possono crearsi anche dei legami di amicizia. Riguardo invece alle esterne, qual è stata quella che ti è piaciuta di più?

L’esterna che ho amato di più in assoluto è stata quella ad Altamura. È stato bello avere a che fare con un il loro pane d’eccellenza. Ho impastato da sola 2,5 kg di impasto e per due giorni non riuscivo a muovere più nessun muscolo visto l’impegno che ho dovuto metterci, ma il primo posto mi ha ripagata di tutte le fatiche. È stato interessante anche lavorare in coppia con la mia più grande rivale. Siamo due persone completamente diverse, ma avevamo in comune la voglia di vincere e così è stato. Per quanto riguarda i retroscena io e i miei compagni abbiamo trascorso lì due giorni indimenticabili. Ci siamo divertiti moltissimo e alla fine sembravamo una classe in gita scolastica più che un gruppo di rivali. È stato bellissimo.

Ecco, Francesca, siamo arrivati alla fine dell’intervista. Ti ringrazio ancora di essere stata con noi e, ovviamente, ti lasciamo questo ultimo spazio per un tuo pensiero, una tua ricetta, insomma, quello che vuoi!

Ci tengo a ripetere come già detto durante un confessionale che i sogni si inseguono si prendono è si fanno diventare realtà. Non gettate mai la spugna e siate sempre artefici della vostra felicità. La ricetta che vi lascio è molto semplice ed è la prima che ho fatto in vita mia e che molti di voi conoscono già: il ciambellone di mia nonna Tina!

BAKE OFF ITALIA: RICETTA CIAMBELLONE DI NONNA TINA DI FRANCESCA TIRANTI

Ingredienti: 1 vasetto di yogurt intero, 125 grammi di olio di semi, 250 grammi di zucchero, 500 grammi di farina 00, mezzo bicchiere di latte, un goccio di limoncello, una bustina di lievito, 3 uova.

Procedimento: montare le uova con lo zucchero. Aggiungere successivamente lo yogurt, l’olio, il latte, il limoncello e le uova, poi la farina poco alla volta. Impastare per 20 minuti, poi aggiungere il lievito. Imburrare uno stampo da ciambella, versare dentro l’impasto, poi cuocere in forno a 180° per circa 40-45 minuti.

La versione "wow" del ciambellone di nonna Tina nella puntata di Bake Off Italia di venerdì 18 novembre 2016
La versione “wow” del ciambellone di nonna Tina nella puntata di Bake Off Italia di venerdì 18 novembre 2016

 

 

 

 

loading...

LASCIA UN COMMENTO