Il Commissario Montalbano: una piramide di fango

0

una piramide di fango

Stasera lunedì 20 marzo 2017, su Rai 1, tornerà alle 21.25 Il Commissario Montalbano con un nuovo caso: un uomo viene ritrovato cadavere in mezzo al pantano di una condotta idrica in costruzione. Il commissario inizia ad indagare, ma si rende conto da subito che quella piramide di fango è più complessa di quello che sembri…

IL COMMISSARIO MONTALBANO-Stasera lunedì 20 marzo 2017, su Rai 1, Il Commissario Montalbano dovrà affrontare alle 21.25 un vero enigma ne Una piramide di fango: è notte fonda quando un uomo in mutande e canottiera, gravemente ferito, entra in un cantiere che ormai è tutto un pantano.

Con le ultime forze che gli rimangono, l’uomo si infila in una grossa tubatura della condotta idrica in costruzione. Ed è qui che il giorno dopo viene trovato cadavere da Salvo Montalbano, che già da una prima occhata, capisce che l’uomo è stato sorpreso nel cuore della notte mentre dormiva e che è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco.

Il Commissario Montalbano: lo strano caso della coppia che non viveva da sola

Il caso però presenta già da subito molti punti oscuri: l’uomo, scappato con la bicicletta, si è nascosto in quella tubatura per scappare dal killer, ma la ferita era troppo grave ed è morto. Montalbano scopre che, oltre a lavorare come contabile per la stessa ditta e per lo stesso cantiere in cui è morto, viveva in un appartamento con la moglie e con una terza persona, dei quali si sono però perse le tracce.

Perché la moglie del defunto, Inge, è sparita? È perché questa terza persona, anziana e nella cui camera sono state trovate delle pistole, non vuole farsi riconoscere? È forse un latitante? Il Commissario Montalbano non ne è così convinto, perché questo caso si intreccia benissimo con un altro tentativo di omicidio subito da Saverio Piscopo, un muratore che lavorava nella stessa ditta e che aveva iniziato a parlare con la giornalista Lucia Gambardella su delle irregolarità commesse all’interno dell’impresa…

LASCIA UN COMMENTO