Le Iene Show: Blue Whale, quando il suicidio diventa un gioco di Matteo Viviani VIDEO

0

blue whale matteo viviani

Matteo Viviani indaga su un presunto caso di Blue Whale avvenuto a Livorno nel mese di febbraio 2017 e segnalato anche alla redazione de Le Iene Show. Ma quali sono le origini di questo macabro gioco online e chi si nasconde dietro?

LE IENE SHOW-Attenzione: vista la tematica trattata dal servizio di Matteo Viviani, andato in onda durante l’ultima puntata de Le Iene Show e che commenteremo oggi, consigliamo la visione solo ad un pubblico non eccessivamente sensibile .

I minorenni, se non impressionabili, possono vederlo solo in compagnia di un adulto o con un genitore a fianco. Il motivo di questi avvisi è che le immagini sono davvero forti e, pur non essendo facilmente impressionabili, anche noi di Tubiamo siamo rimasti molto scioccati.

Matteo Viviani, l’inviato de Le Iene Show, si è recato a Livorno dove, nel mese di febbraio 2017, un ragazzino di 15 anni si è tolto la vita buttandosi dal palazzo più alto della città.

La stampa locale e nazionale, parlando del caso, lo ha bollato come un normale suicidio. Ma un’email, arrivata alla redazione de Le Iene da un compagno di scuola del ragazzo, ha rivelato un retroscena più inquietante: quello del quindicenne si tratterebbe del primo caso di “Blue Whale” avvenuto in Italia.

Le Iene Show: Blue Whale, il gioco online criminale che arriva dalla Russia

Ma che cos’è questa Blue  Whale, di cui ha parlato anche la cronaca estera? Si tratta di un gioco online, nato in Russia da un gruppo di criminali noti come curatori, che mira a spingere gli adolescenti a suicidarsi.

Per motivi ovvi, non ci spingeremo nei dettagli, ma vi basti sapere che i teenagers che intendono giocare alla “Blue Whale” devono seguire per cinquanta giorni un decalogo di cinquanta azioni davvero mostruose e che, come raccomandano questi criminali, devono essere fatte di nascosto dai genitori.

Una delle più conosciute, oltre a quelle di fare diversi atti autolesionistici, di ascoltare musica triste, di alzarsi ad orari impossibili e di guardare film dell’orrore, è quella di disegnare parecchie balene e di condividerle sui social.

LE IENE SHOW: BLUE WHALE, QUANDO IL SUICIDIO DIVENTA UN GIOCO DI MATTEO VIVIANI (VIDEO)

Matteo Viviani, oltre ad ascoltare la testimonianza di questo ragazzo e del padre a Livorno, si è recato in Russia, dove questo fenomeno è ben conosciuto e dove i numeri sono a dir poco impressionanti.

Ad allarmare però gli psicologi russi, oltre ai 157 suicidi che si sono verificati soltanto nei primi mesi del 2017 e che sono stati anche filmati, è il fatto che dopo la Russia, il fenomeno si sta diffondendo anche in altri Paesi del mondo.

Come se ciò non fosse già di per sé raccapricciante, come anche il motivo per cui questi curatori spingono gli adolescenti a praticare la “Blue Whale” (ripulire il pianeta Terra dalla “feccia sociale”), esiste anche una versione per i bambini di 9 anni e dove i più piccoli vengono spinti a diventare delle “fate di fuoco”…

LASCIA UN COMMENTO