Fabrizio Frizzi morto, addio al conduttore de “l’Eredità”

0

Rai in lutto: Fabrizio Frizzi, il conduttore de l’Eredità, è morto ieri sera all’ospedale Sant’Andrea di Roma a causa di un’emorragia celebrale. A darne la notizia la moglie Carlotta e i famigliari “Grazie Fabrizio per l’amore che ci hai donato.”

TV-Lutto in casa Rai: è morto Fabrizio Frizzi, il conduttore de l’Eredità, il quiz show che dirigeva a pieno titolo dal 2016 dopo aver fatto due anni come co-conduttore a fianco di Carlo Conti.

Frizzi, secondo una nota riportata poco fa dalla casa madre, è spirato ieri sera all’ospedale Sant’Andrea di Roma a causa di un’emorragia celebrale.

A darne per primi la notizia sono stati la moglie Carlotta, dalla quale il conduttore aveva avuto una figlia (Stella), e i famigliari “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato.”

Fabrizio Frizzi, a dicembre 2017 era tornato a dirigere l’Eredità dopo un’ischemia

Lo scorso 23 ottobre 2017 Fabrizio Frizzi, che il 5 febbraio aveva compiuto 60 anni, era stato colpito da un’ischemia durante una registrazione de l’Eredità.

Successivamente, dopo essere stato ricoverato al Policlinico Umberto I per accertamenti, era stato dimesso ed era tornato alla guida del programma a dicembre 2017.

Parlando della sua malattia, Frizzi, che aveva proposto anche un superbo Piero Pelù a Tale e Quale Show, aveva detto che, se si fosse rimesso in sesto, avrebbe raccontato tutti i dettagli e sarebbe diventato anche un testimonial per la ricerca “In questo momento però è la ricerca che mi sta aiutando.”

Fabrizio Frizzi, la camera ardente sarà allestita domani, mentre i funerali si terranno a Roma mercoledì 28 marzo 2018

La camera ardente del conduttore, che è stato uno dei volti più amati dal pubblico per la sua energia, la sua battuta pronta e la sua umanità, sarà allestita martedì 27 marzo 2018 nella sede Rai di Viale Mazzini 14 dalle 10.00 alle 18.00.

I funerali invece saranno celebrati mercoledì 28 marzo 2018 nella Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo alle ore 12.00.

 

 

LASCIA UN COMMENTO